Categoria: Informazione

Olio extravergine d’oliva: pochi italiani conoscono la qualità. Un test dell’Università di Bologna pone seri interrogativi

Gli italiani non conoscono tutte le caratteristiche sensoriali dell’olio extravergine di oliva. È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bologna (Barbieri et al., 2015), coordinati da Tullia Gallina Toschi, nell’ambito del progetto europeo ECROPOLIS ‘‘Organic Sensory Information System (OSIS)”. La maggior parte delle persone apprezza la nota di fruttato e, in parte, la percezione piccante, ma molti non sanno che anche l’amaro è un attributo di pregio. Lo studio dell’Università di Bologna ha riguardato alcuni oli extra vergini di oliva che differivano per provenienza (da coltivazione biologiche o convenzionali)...

Le nuove frodi dell’olio extra vergine: deodorazione, cambio di origine e di etichetta. Ecco come non farsi ingannare

L’operazione della procura di Torino contro i marchi: Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia, sospettati di avere venduto olio extra vergine con difetti organolettici che lo vedrebbero declassato a olio vergine, rientra nelle tipiche frodi del settore. Il prodotto considerato un elemento cardine della dieta mediterranea, è anche uno degli alimenti più sofisticati in Europa.L’Italia è forse la culla del malcostume tanto che negli ultimi 50 anni le frodi hanno coinvolto quasi tutti i grandi marchi con il sequestro di lotti composti da milioni di litri! Il motivo di tanti illeciti è puramente economico. La...

Acido palmitico e diabete: nessuna ritrattazione della ricerca. Francesco Giorgino ci spiega il suo studio

Affermazioni, smentite e molta confusione: è quanto accaduto allo studio sull’acido palmitico, pubblicato sulla rivista Diabetologia e firmato da Francesco Giorgino, professore ordinario di Endocrinologia all’Università di Bari. Tutto inizia qualche giorno fa, quando un’agenzia stampa nazionale annuncia che il lavoro è stato ritrattato dallo stesso autore, senza chiedere conferma. Ma procediamo con ordine. Lo scorso mese di aprile il team di ricerca di Giorgino pubblica uno studio sul meccanismo di attivazione della proteina p66Shc il cui aumento nelle cellule che producono insulina ne causa la morte favorendo così la comparsa del diabete di tipo 2. L’ipotesi dei ricercatori –...

GASteju a Raccontiamola giusta il 24-25 ottobre a Zagarolo

Dopo il successo della prima edizione, torna Raccontiamola giusta! – L’economia solidale in festa. Il secondo incontro dell’economia solidale del Lazio si terrà a Zagarolo (Rm) sabato 24 e domenica 25 ottobre 2015 P.zza Indipendenza n. 6 Palazzo Rospigliosi. La due giorni di “fiera, laboratori, racconti e officine” organizzata dalla Rete di economia solidale di Roma e del Lazio è pensata come uno spazio aperto alle persone e alle realtà che vogliano incontrarsi e collaborare. Raccontiamola giusta! vuole essere un’occasione di racconto e confronto tra i Gruppi di acquisto solidale, i produttori di agricoltura biologica, le botteghe del commercio equo...

L’Italia si sta desertificando: la soluzione nell’agroecologia

Lo scetticismo sugli effetti dei cambiamenti climatici ormai non trova più posto. Con il 21% della superficie a rischio, di cui il 41% al Sud, l’Italia è lo Stato che in Europa risente di più dei cambiamenti climatici. “Se non modifichiamo l’approccio nei confronti del suolo e dell’agricoltura il nostro Paese dovrà fare i conti con un territorio sempre più impoverito e perfino desertificato”, spiega Mauro Centritto, ricercatore del Cnr, durante la conferenza ‘Siccità, degrado del territorio e desertificazione nel Mondo’ che si è tenuta all’interno del Padiglione Italia ad Expo 2015. Il pericolo è concreto, ma non bisogna immaginarsi...